Spray vapo da: 100 ml

VAPO

Senza profumo

Deodorante vapo senza profumo specifico per contrastare la sudorazione pungente e persistente tipica dei periodi con variazione ormonale: adolescenza, ciclo mestruale, gravidanza, pre-menopausa.

85% di attivi naturali

PLUS DI LINEA

• Senza parabeni, alcool, derivati del grano e gas propellente
• Clinicamente e dermatologicamente testata
• Testata per Nickel, Cobalto, Cromo, Palladio e Mercurio*

*Ognuno inferiore a una parte per milione. Piccole quantità possono essere responsabili di sensibilizzazione cutanea.

DEO COMPLEX

Svolge un’efficace azione:
• preventiva dei cattivi odori
• antimicrobica
• astringente e antitraspirante
• inibente i cattivi odori (converte gli acidi grassi volatili responsabili del cattivo odore in sali inodore).

IL CONSIGLIO DEL DERMATOLOGO

Le modificazioni dell’equilibrio ormonale che si verificano durante la pubertà o nella menopausa possono influenzare sensibilmente l’odore corporeo, conferendo al sudore una nota particolarmente acre. Bioclin Deo Active è la soluzione ideale per contrastare il problema della sudorazione persistente perché previene e neutralizza i cattivi odori da ristagno di sudore, assicura un’azione deodorante di lunga durata e lascia la pelle sempre fresca ed asciutta.

SALI D'ALLUMINIO

I composti di alluminio sono tra gli ingredienti attivi dei deodoranti perché bloccano le ghiandole sudoripare e hanno un’azione batteriostatica: limitano, cioè, la proliferazione dei batteri e gli odori che possono produrre. Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che l’alluminio possa essere assorbito attraverso la pelle e modificare i recettori per gli estrogeni nel tessuto mammario. Poiché molti tumori rispondono alla concentrazione di estrogeni, l’alluminio potrebbe, in teoria, accrescere il rischio di ammalarsi. Al momento non vi sono però prove attendibili che l’alluminio possa raggiungere la ghiandola mammaria attraverso la pelle (uno degli studi più seri ha dimostrato il passaggio di una quantità quasi irrisoria, pari allo 0,012%). La quantità di metallo che raggiunge la mammella attraverso il cibo è molto più elevata di quella che fa lo stesso attraversando la cute. Di conseguenza gli esperti ritengono che non vi sia, allo stato attuale delle ricerche, alcun legame concreto tra alluminio nei deodoranti e cancro del seno.